Innovative Design

Docente innovatore

Ultimissime dal blog


Motore di ricerca

 

Loading

  Come far nascere nei nostri alunni l'amore per la scrittura creativa? Da qualche anno i ragazzi scrivono meglio, riteniamo che gli sms, fenomeni come Facebook e Twitter abbiano contribuito in modo positivo nel far nascere l'amore per la scrittura.

fiori
fiori

Ma cos'è la scrittura creativa?

Se chiediamo ai nostri alunni di definire che cosa sia la scrittura creativa, ci rispondono avere idee, essere fantasiosi, inventare una storia. 

Ma come possiamo attivare le modalità di una scrittura creativa, come possiamo procedere?

mar

22

apr

2014

Gli hobbit e altre piccole creature

Il nome hobbit è stato inventato da John Ronald Reuel Tolkien. E' un piccolo essere benevolo che appartiene alla categoria della small people insieme a nani, folletti, gnomi, elfi, silfi e coboldi.

I nani sono creature dalle dimensioni ridotte rispetto a quelle degli uomini. La loro origine risale alla notte dei tempi, spuntarono dal fango e dalla terra come vermi della carne. La terra si formò dalla carne del gigante Ymir, essi furono originati dal suo corpo e per volontà divina ebbero aspetto e intelligenza umana. Il termine deriva dalla parola latina nanu(m), dal greco nànos.

Il termine gnomo dal termine del latino umanistico gnomu(m) indica un piccolo essere longevo, dall'aspetto di un vecchio barbuto che abita nei boschi e nelle grotte, custode di tesori nascosti. Il termine silfo fu coniato da Paracelso e si riferiva a uno spirito delle foreste che poteva essere benevolo o malevolo.

Il folletto è un piccolo essere che vaga nell'aria spesso dispettoso e dal carattere scherzoso.

L'elfo è un essere semidivino dal carattere benevolo, vive nell'aria, nei boschi, nelle caverne.

Il coboldo dal tedesco Kobold è uno spirito bonario, rappresentato come un nano, protegge la casa e ama stare vicino al fuoco e giocare in modo scherzoso con i bambini.

 

leggi di più 0 Commenti

gio

17

apr

2014

Buona Pasqua

Primavera
Primavera

Ringrazio tutti i docenti che in questi mesi hanno seguito i miei seminari sull'Innovative Design Thinking e sull'innovazione dei processi educativi.

Grazie a tutti i visitatori di Fantascrivendo che ogni giorno diventano più numerosi.

A tutti voi auguro di trascorrere una serena Pasqua.

leggi di più 0 Commenti

mer

09

apr

2014

Padova

Il 10 aprile vi aspetto a Padova per assistere al seminario di disseminazione sul "Service Design Thinking".

Per saperne di più scaricate la locandina

Locandina
locandinaseminariodisseminazione_padova_
Documento Adobe Acrobat [102.3 KB]
Download
leggi di più 0 Commenti

lun

17

mar

2014

Il romanzo di formazione

Il romanzo di formazione descrive il percorso di un adolescente che cerca di conoscere il proprio futuro, il significato della sua vita e il ruolo dell'amore nella sua esistenza.

Il protagonista è quasi sempre un personaggio incompleto, che dovrà percorrere un cammino irto di difficoltà, ma anche contraddistinto da momenti felici. In questo modo si formerà attraverso diverse esperienze, pervenendo alla conoscenza di se stesso, al raggiungimento di un equilibrio interiore e alla consapevolezza di far parte di una società con specifiche regole.

 

leggi di più 0 Commenti

dom

09

mar

2014

Spazi digitali nell'insegnamento delle lingue

Spazi digitale nell'insegnamento delle lingue
Seminario

Lunedì 24 marzo 2014 presso il Liceo Euclide di Cagliari sarò una delle relatrici del seminario "Spazi digitali nell'insegnamento delle lingue", organizzato dal Lend in collaborazione con la Pearson.

Il mio intervento verterà sul tema "Nuovi ambienti di apprendimento per lo studio della lingua italiana".

Vi aspetto!!!

Ecco il programma e la locandina:

 

Programma seminario
Programma seminario "Spazi digitali nell'insegnamento delle lingue", Liceo Euclide Cagliari 24 marzo 2014
Programma seminario .pdf
Documento Adobe Acrobat [453.3 KB]
Download
Poster seminario
Seminario "Spazi digitali nell'insegnamento delle lingue", Liceo Euclide Cagliari 24 marzo 2014
Poster seminario .pdf
Documento Adobe Acrobat [198.3 KB]
Download
leggi di più 0 Commenti

mer

05

mar

2014

Riconoscere le tipologie testuali

Per comprendere il significato fondamentale di un testo è necessario individuare le informazioni principali in esso contenute attraverso una lettura silenziosa concentrandosi sulle parole e sugli aspetti più significativi.

Per raggiungere questo obiettivo e individuare immediatamente le informazioni più importanti possiamo servirci dell'evidenziatore o sottolineare il testo.

Successivamente per identificare la giusta tipologia testuale osserviamo il lessico. Esistono dei termini tecnici propri di alcune discipline e altri che acquistano un significato specifico a seconda del contesto preso in esame.

Il terzo passo prevede il riconoscimento della tipologia testuale. In questo caso dobbiamo fare riferimento agli scopi principali di un testo: raccontare, descrivere, dare informazioni o spiegazioni, dare regole e istruzioni, esprimere dei sentimenti, argomentare.

leggi di più 0 Commenti

dom

23

feb

2014

Innovare la didattica

Vi propongo la lettura di un articolo su "Come innovare la didattica", che ho scritto per Scuola + e che è stato pubblicato sul loro account di Slideshare.

 

leggi di più 0 Commenti

mar

18

feb

2014

Scoprire il significato di un testo

Se vogliamo scoprire il senso profondo di un testo dobbiamo seguire una serie di tappe.

La prima fase comprende la lettura e la rilettura. Un testo (un romanzo o una poesia) va riletto con attenzione per comprendere ogni parola facendo uso delle note, del dizionario cartaceo o on line, delle proprie esperienze personali e di altre letture fatte.

Una volta che si è sicuri di averlo compreso nella sua interezza, è utile andare a rintracciare le cosiddette parole o frasi chiave che ne sintetizzano il messaggio.

Un testo spesso non ci fornisce molte notizie, ma l'autore con le presupposizioni e gli impliciti ci spinge ad immaginare, a fare delle previsioni su ciò che sta per accadere. Inoltre è opportuno riflettere sul ruolo che i personaggi ricoprono, sulle loro espressioni verbali e sui loro comportamenti. Niente è infatti lasciato al caso! 

leggi di più 0 Commenti

dom

09

feb

2014

Universo personale

Gli alunni di quinta elementare e di prima media sotto la mia guida hanno realizzato un compito di scrittura creativa un po' diverso, sulla LIM. Inizialmente hanno preparato un testo in cui presentavano le persone alle sono più legate affettivamente e che costituiscono il loro piccolo universo personale.

Hanno costruito con lo strumento compasso del software una serie di cerchi concentrici,  "una sorta di universo". Successivamente hanno disegnato tanti pianeti, quante sono le persone care, più lontani o più vicini a seconda dell'importanza attribuita. Hanno assegnato le dimensioni e i colori che ritenevano più appropriati.

E' stata un'attività particolarmente gradita agli alunni che hanno interagito positivamente tra di loro.

leggi di più 0 Commenti

dom

19

gen

2014

Seminario "Innovare i processi educativi"

Mercoledì 29 gennaio alle 9.00 sarò relatrice al seminario "Innovare i processi educativi", che si terrà a Cagliari, organizzato da dirSCUOLA in collaborazione con ANP.

Nello specifico vi parlerò del Progetto "Innovative Design dei processi educativi scolastici".

Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione valido ai fini dell'esonero dal servizio scolastico.

Vi aspetto numerosi!

Il sito del progetto:

http://www.innovazioneinclasse.it/

Locandina
Seminario "Innovare i processi educativi"
locandina2 .pdf
Documento Adobe Acrobat [99.8 KB]
Download
leggi di più 0 Commenti

sab

11

gen

2014

Il diario di invenzione

scrivere un diario
scrivere

Eccoci di nuovo al lavoro!

Oggi ci occupiamo del diario di invenzione. Come ci indica il suo nome è un diario fittizio, creato da un autore e diretto a un pubblico di lettori.

Tutti gli eventi sono narrati in prima persona, ma il protagonista è inventato.

L'autore inventa una storia sotto forma di diario per cercare di coinvolgere il lettore che tende ad identificarsi con il protagonista.

Il diario di invenzione per la sua struttura prevede un linguaggio accurato e ben strutturato, in cui si può identificare lo stile dell'autore, che racconta i fatti e descrive con precisione i luoghi per far cogliere la storia a chi legge.

Il diario è uno strumento che permette a chi scrive di sfogarsi, di riflettere sul proprio animo e sulle esperienze di vita.

 

leggi di più 0 Commenti

sab

21

dic

2013

Buone feste

Buone feste
Buone feste

Vi auguriamo di trascorrere serenamente queste feste e vi aspettiamo numerosi nel 2014.

Documenteremo e aggiungeremo nuove attività!

leggi di più 1 Commenti

dom

15

dic

2013

Lo spazio nel romanzo

Lo spazio è uno degli elementi fondamentali in un testo letterario e in particolare nel romanzo. Viene introdotto nella narrazione attraverso le descrizioni.

L'autore a seconda della verosimiglianza del suo racconto opterà per spazi reali o immaginari. Un racconto giallo presenterà un'ambientazione realistica, mentre una fiaba un'ambientazione fantastica.

Gli spazi possono essere esterni o aperti, chiusi o interni: alla prima categoria appartengono le strade, le piazze, il mare, la montagna; alla seconda una prigione, le segrete del castello, un appartamento e così via.

Le narrazioni possono svolgersi sempre in uno stesso luogo o in luoghi sempre diversi.

Lo spazio in un romanzo ha una valenza simbolica in quanto ci fornisce delle informazioni sul personaggio e sulla storia e nello stesso tempo arricchisce l'interpretazione.

leggi di più 0 Commenti

dom

08

dic

2013

Ecco le slide

Ho caricato su Slideshare le slide del mio intervento "Insegnare l'italiano con la LIM" che ho presentato su Insegnalo.it 

 

leggi di più 0 Commenti

mar

03

dic

2013

Dare vita ad un racconto

Ogni racconto narra una storia e la sua trama, a seconda delle scelte compiute dall'autore, può essere lineare (cronologica) o ad intreccio.

La narrazione si articola secondo tre momenti: l'apertura, lo sviluppo e la conclusione. I personaggi contribuiscono alla realizzazione di un'azione in uno spazio e in un tempo ben definiti.

L'argomento determina la scelta del linguaggio e dell'atmosfera.

L'incipit, le parole di apertura di un racconto, svolge una funzione fondamentale, perché deve catturare l'attenzione del possibile lettore.

 

 

leggi di più 0 Commenti

dom

24

nov

2013

Ai miei lettori

Invito tutti i lettori di Fantascrivendo a iscriversi al mio webinar "Insegnare l'italiano con  la LIM" programmato per giovedì 28 novembre alle ore 21 sul sito di Insegnalo.it

Per iscrivervi seguite il link. Vi aspetto numerosi!!!

http://www.insegnalo.it/corso-online/item/la-magia-della-scrittura-creativa-rivelata-attraverso-la-lim#iscriviti

leggi di più 0 Commenti

dom

17

nov

2013

Immaginazione o fantasia

Nell'accezione comune si tende ad attribuire ai due termini lo stesso significato. Gli antichi Greci facevano coincidere il concetto di immaginazione con quello di fantasia.

Le due parole con il tempo hanno acquisito due significati diversi. L'immaginazione è la capacità di elaborare schemi mentali relativi a oggetti reali. La fantasia, invece, è strettamente legata ai processi creativi, che si basano sull'esperienza e sulla conoscenza.

Se ne volete sapere di più, iscrivetevi al mio corso "Insegnare l'italiano con la LIM" 

http://www.insegnalo.it/corso-online/item/la-magia-della-scrittura-creativa-rivelata-attraverso-la-lim

leggi di più 0 Commenti

dom

10

nov

2013

Racconto e romanzo: somiglianze e differenze

Il romanzo e il racconto sono ambedue dei testi narrativi, raccontano delle storie che si snodano in un tempo definito e in uno spazio preciso.

l'incipit di un racconto è spesso a scena iniziata, il romanzo invece si apre con la presentazione del protagonista.

Il racconto si esaurisce in poche pagine e deve riuscire a trasmettere un'idea o una particolare suggestione.

Il romanzo è caratterizzato da una maggiore complessità di azioni, che determinano la ricchezza dei personaggi e degli ambienti. Il tempo della storia si dilata fino a comprendere più generazioni.

 

leggi di più 0 Commenti

gio

07

nov

2013

Il mio corso "Insegnare l'italiano con la LIM"

Insegnare l'italiano con la LIM
Insegnare l'italiano con la LIM

Insegnare la lingua italiana con la LIM rappresenta una risorsa preziosa per costruire materiali e occasioni qualificanti per gli alunni. 

Le slide bianche si prestano ad esercizi di vario tipo: dall'ideazione di storie, alla costruzione di fumetti, ad esercizi di morfologia e di sintassi.

Per saperne di più iscrivetevi al mio corso on line "Insegnare l'italiano con la LIM".

Ecco il link:

http://www.insegnalo.it/corso-online/item/la-magia-della-scrittura-creativa-rivelata-attraverso-la-lim

leggi di più 0 Commenti

dom

03

nov

2013

Scrivere un racconto di fantascienza

Nei racconti di fantascienza la storia non è mai lineare, l'intreccio è caratterizzato da flashback, anticipazioni, ribaltamenti dei punti di vista e finale a sorpresa.

L'incipit si trova a scena iniziata e la vicenda viene chiarita mano a mano che l'autore fornisce informazioni al lettore sui personaggi, sui luoghi e sui tempi dell'azione.

La presentazione e la descrizione accurata dei luoghi reali o di fantasia, in cui si svolge la vicenda, contribuisce a creare aspettativa e curiosità nel lettore.

Le vicende sono collocate a volte nel presente, ma si svolgono più spesso nel futuro o nel tempo passato.

I personaggi assumono un ruolo fondamentale. Gli scrittori tendono a fornire delle descrizioni scarne se si tratta di umani, più dettagliate quando i protagonisti sono robot, cyborg, extraterrestri e replicanti.

leggi di più 0 Commenti

dom

27

ott

2013

Scrivere una testimonianza

Scrivere una testimonianza significa raccontare ciò che si è visto, conosciuto o vissuto. Nella testimonianza chi comunica è coivolto in prima persona perchè con le sue parole fa rivivere le emozioni, i sentimenti che hanno caratterizzato i fatti.

Pertanto la cronaca registra i fatti, la testimonianza li fa vivere agli occhi del lettore.

Chi osserva i fatti dovrà attivare tutti i sensi e osservare tutti i particolari nascosti e più curiosi senza fermarsi alla superficie. Si dovrà affidare alla ragione per esaminare e distinguere i fatti. Ma nello stesso tempo dovrà seguire la logica dell'irrazionalità e lasciarsi affascinare.

Ricapitolando ecco gli ingredienti da tenere presenti per scrivere una testimonianza efficace: riportare con esattezza e precisione i fatti; raccontare in modo coivolgente; far emergere la propria soggettività con la descrizione delle proprie emozioni e riflessioni; essere chiari nella comunicazione. 

leggi di più 0 Commenti

dom

20

ott

2013

Dieci consigli per raccontare

Per avere successo come narratore di racconti è bene mettere in pratica alcuni accorgimenti:

1. utilizzare sempre i tempi all'imperfetto o al passato remoto;

2. adattare la tonalità della voce;

3. scegliere il timbro della voce  dei diversi personaggi;

4. accelerare o rallentare il ritmo della narrazione a seconda delle sequenze;

5. sospendere il tono della voce per creare la suspense;

6. accompagnare il racconto con i gesti delle mani, con espressioni del viso;

7. servirsi del discorso diretto per dare maggior immediatezza ai dialoghi o alle riflessioni dei personaggi;

8. inserire degli indizi o delle anticipazioni per permettere agli ascoltatori di formulare delle ipotesi;

9. interrompere il racconto con domande agli spettatori per suscitare i loro commenti;

10. sollecitare l'immaginazione di chi ascolta per rendere vivida la storia.

leggi di più 0 Commenti

dom

13

ott

2013

Scrivere un testo argomentativo

Non è semplice scrivere un testo argomentativo, ci vuole organizzazione e metodo.

Si presenta il problema perché esso sia chiaro al lettore, si enuncia la tesi e si dimostra la sua attendibilità con giustificazioni e prove, infine si traggono le conclusioni ribadendo la propria tesi.

Le tecniche di scrittura prevedono periodi ben elaborati e allo stesso tempo semplici con preferenza per la costruzione paratattica. E' più opportuno utilizzare proposizioni principali enunciative per rimarcare la convinzione di chi afferma.

Adoperiamo verbi che esprimono un modo di pensare come ritenere, giungere alla conclusione, ecc..

Attenzione al lessico che deve essere preciso e non ricercato. Le frasi devono essere legate tra di loro dai connettivi per evidenziare le tappe del ragionamento.

Cerchiamo di disporre gli argomenti in ordine crescente, nella parte centrale del testo collochiamo quelli meno importanti, all'inizio e alla fine quelli più interessanti.

 

leggi di più 0 Commenti