Innovative Design

Docente innovatore

 

mer

13

mag

2015

Scrivere poesie

La poesia è un particolare componimento che differisce dal testo narrativo e dalla prosa. 

Il verso è l'elemento che caratterizza un testo poetico anche dal punto di vista visivo ed è costituito dall'insieme di parole che si trovano su una riga.

All'interno di una poesia troviamo continui richiami tra i suoni che compongono le parole attraverso l'artificio delle rime, ma anche le figure retoriche conferiscono alle parole una significativa intensità e musicalità. 

Ogni verso ha un particolare ritmo dato dalla successione degli accenti delle parole.


0 Commenti

dom

26

apr

2015

Classe capovolta sì classe capovolta no

Chi frequenta il blog sa benissimo che in questo anno scolastico sto sperimentando la strategia della classe capovolta con la metodologia del Service Design Thinking.

Il titolo del post è volutamente polemico perché spesso incontro docenti demotivati che però non si vogliono mettere in gioco e preferiscono continuare ad insegnare con la "didattica tradizionale".

Lunedì scorso per la Scuola IaD ho tenuto un seminario sulla classe capovolta presentando i vantaggi di una esperienza didattica realizzata in questi termini. Naturalmente ogni docente per attuare un'esperienza di questo tipo deve possedere delle competenze d'uso sugli strumenti multimediali e soprattutto tanto entusiasmo nel portare avanti il suo lavoro.

I nostri alunni meritano di studiare in un ambiente di apprendimento efficace e significativo e noi docenti dobbiamo fornire loro questa possibilità.

0 Commenti

ven

17

apr

2015

Innovare i processi educativi

"Innovare i processi educativi: esperienze a confronto" il 23 aprile a Sassari presso l'ITG Devilla alle ore 9:00 e a Nuoro presso l'IIS Ciusa alle ore 15:30.

Vi aspettiamo numerosi.

Per iscrivervi cliccate sul link seguente:

http://www.anp.it/anp/corsi.html

Scarica le locandine per visionare il programma

Innovare i processi educativi
Locandina programma Sassari
locandina SS.pdf
Documento Adobe Acrobat [355.2 KB]
Download
leggi di più 0 Commenti

ven

03

apr

2015

Buona Pasqua

Una serena e felice Pasqua!


ven

03

apr

2015

Evento conclusivo Innovative Design

Copertina
Copertina

Si terrà il prossimo 6 maggio 2015 alle 10.00 a Roma l’evento finale del progetto "Innovative Design dei processi educativi scolastici”.

Una celebrazione conclusiva di tre anni di intenso e produttivo lavoro, che sarà l’occasione per presentare e discutere i risultati con docenti universitari e ricercatori, premiare i docenti innovatori, vincitori dell’Innovative Design Contest e tanto altro …

Alla giornata sono invitati docenti, dirigenti e alunni delle scuole di ogni ordine e grado.

Saranno presenti il sottosegretario al MIUR On. Davide Faraone, Giorgio Rembado presidente ANP, Giuseppe Recchi, presidente Fondazione Telecom Italia.

A breve sarà diffuso il programma della giornata.


 

Hanno già confermato la partecipazione:

Licia Cianfriglia, Vicepresidente ANP – Coordinatore del Progetto "Innovative Design dei processi educativi scolastici”

Mario Morcellini, Sapienza Università di Roma - Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale

Raffaele Lombardi, Sapienza Università di Roma - Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale 

Antonio Calvani, Università di Firenze - Dipartimento di Scienze dell’Educazione e Psicologia

Roberto Maragliano, Università degli Studi Roma Tre - Dipartimento di Scienze della Formazione

Lorenzo Benussi, TOP-IX Consortium, NEXA Center for Internet & Society at Politecnico di Torino, membro delTavolo Permanente per l’Innovazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Laura Ansemi, Politecnico di Milano – Dipartimento di Design

Marita Canina, Politecnico di Milano – Dipartimento di Design

Roberto Rosti, Extended Faculty della School of Management del Politecnico di Milano

Francesco Leonetti, Progettista e sviluppatore di applicazioni web, Specialista in sistemi per l'editoria digitale e l'e-learning, responsabile tecnologico del progetto ID

L’intero evento sarà arricchito dal Visual storytelling di Marco Serra, Ideatore e founder di Open Hub.


A tutti i partecipanti sarà donato il libro, del quale vedete sopra la copertina, realizzato con il contributo di Mario Morcellini, Roberto Rosti, Ida CortoniMarita Canina, Laura Anselmi, Licia Cianfriglia, Francesco Leonetti,  Raffaele LombardiCristiana PivettaFlavia GiannoliGrazia Curci.

 

Per iscrivervi seguite il link:

sito ANP


dom

29

mar

2015

La tecnologia

La tecnologia è una componente sempre presente nella vita dei nostri studenti e si impone come una necessità anche nella vita scolastica. I ragazzi di oggi vivono una vita digitale ricca di esperienze fin da piccoli, ma spesso si ritrovano a fare i conti con una realtà scolastica estremamente antitetica.

La scuola non può ignorare il ruolo che la tecnologia ha assunto nella vita dei ragazzi e nel determinare nuove forme di apprendimento. Il tablet e lo smartphone ospitano forme diverse del sapere.

I dispositivi mobili regalano l'accesso a una quantità infinita di risorse e materiali didattici che possono essere interpretati e distribuiti attraverso una molteplicità di canali (LMS, blog, webinar, ecc.).

0 Commenti

lun

23

mar

2015

Percorsi di scrittura con Sway

La scrittura è un processo che può seguire due modalità diverse. Si può scrivere intepretando il proprio istinto in modo libero e spontaneo oppure affrontando un percorso di pianificazione, che ha il vantaggio di dare vita a una struttura più solida e coerente.

Se dobbiamo scrivere una lettera a un'amica, un breve racconto scherzoso abbandoniamoci al nostro istinto diversamente seguiamo un preciso percorso.

Ho creato sul sito Sway una breve guida dal titolo "Percorsi di scrittura" per i miei alunni che a questo punto dell'anno dovranno cimentarsi con la composizione di testi via via più complessi.

ven

13

mar

2015

Descrivere con affetto, ironia e sentimento

Per descrivere in modo dettagliato una persona è necessario prendere in esame diversi aspetti: i dati anagrafici, l'aspetto esteriore, l'abbigliamento, le caratteristiche interiori, le abitudini e i comportamenti, l'ambiente in cui vive.

Una persona può essere descritta in due modi. Nella descrizione soggettiva la realtà è presentata attraverso lo sguardo e i sentimenti della persona che descrive. In quella oggettiva l'autore trasmette delle informazioni in modo distaccato e neutrale.

Le informazioni possono essere presentate direttamente dall'autore o indirettamente. In questo secondo caso chi legge dovrà ricavare i dati dalle azioni, dai pensieri e dalle parole della persona.

Le informazioni fornite possono seguire un ordine preciso, dai dati anagrafici si passa alle caratteristiche fisiche per concludere con la descrizione del carattere e del comportamento. Diversamente le informazioni possono essere mescolate e in questo caso la descrizione può partire da una visione generale per concentrarsi sui particolari.

A volte per descrivere una persona si può ricorrere a espressioni particolari come i paragoni e le similitudini.

mar

03

mar

2015

Buongiorno Regione Sardegna

Domani 4 marzo insieme ai miei alunni della classe 1B e alle colleghe Daniela Matta di Scienze - Matematiche e Maria Antonella Nieddu di Lingua Inglese partecipiamo al Programma Rai 3 Buongiorno Regione Sardegna per presentare le attività didattiche condotte con la metodologia del Service Design Thinking e la strategia della classe capovolta.

Seguiteci numerosissimi in TV!


Per chi volesse rivedere il programma ecco il link:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-450e8fe1-949b-4fb6-bdc0-8033e8c266c0-tgr.html#p=0

sab

21

feb

2015

Nuovo seminario a Serramanna

Il giorno 24 febbraio si svolgerà il seminario "Innovare i processi educativi" - Esperienze a confronto presso l'Istituto Comprensivo di Serramanna alle ore 9:30.

Il metodo sarà illustrato con il racconto delle esperienze realizzate in classe da alcune docenti.

Approfitto per ricordarvi che la scadenza per caricare i lavori e partecipare all'Innovative Design Contest è fissata per il 20 marzo 2015.

Scarica la locandina

Locandina
Seminario
locandina .pdf
Documento Adobe Acrobat [337.7 KB]
Download
0 Commenti

dom

08

feb

2015

Parafrasiamo...

La parafrasi è una forma di riscrittura di un testo che prevede la riformulazione dello stesso con un lessico e una sintassi più semplici.

Semplifichiamo le strutture sintattiche spezzando i periodi troppo lunghi attraverso l'inserimento di punti fermi e a capo.

Semplifichiamo le strutture linguistiche e lessicali mettendo al posto della forma passiva quella attiva, sostituendo la doppia negazione con l'affermazione, i termini rari con parole di uso comune.

La parafrasi di una poesia è procedimento estremamente complesso perché prevede diverse operazioni: la trasformazione del testo in prosa senza tener conto della struttura dei versi di un componimento, il ripristino dell'ordine consueto delle parole, la sostituzione delle figure retoriche con le corrispondenti forme letterarie.

gio

22

gen

2015

Seminari di formazione: Innovative Design Contest

Vi aspettiamo numerosi/e alla presentazione del Service Design Thinking per una didattica efficace e coinvolgente per i nostri alunni.

Iscriviti all'Innovative Design Contest, hai tempo fino al 31 gennaio 2015.

Scarica la locandina per consultare il programma

Locandina Seminari
Seminari (Napoli, Milano, Roma)
locandina_idc_tre_sedi_2_.pdf
Documento Adobe Acrobat [295.7 KB]
Download
0 Commenti

dom

11

gen

2015

Studiare il lessico e i generi con OneNote

Con OneNote ho creato una sorta di libro multimediale che ho condiviso con un link sulla piattaforma Edmodo.

I miei alunni a casa consultano le risorse sotto forma di testo, di video, di link a pagine web. Il giorno dopo, a scuola, discutiamo sulle problematiche incontrate, riportiamo le riflessioni sulle slide della LIM, organizziamo le attività e le esercitazioni che svolgono su un blocco di OneNote utilizzando i loro device.

0 Commenti

gio

08

gen

2015

Mancano pochi giorni...

Mancano pochi giorni per iscrivervi all’Innovative Design Contest. 
La scadenza è fissata per il 15 gennaio 2015.
Circa tre anni fa un centinaio di docenti provenienti dai diversi ordini scolastici ha pensato e ideato la metodologia del Service Design Thinking sulla base delle esperienze didattiche precedenti insieme a degli esperti.
Per quanto attiene il mio singolo percorso, a gennaio 2014 ho messo in atto l’esperienza “Il gioco diventa studio se ciascuno ha il suo ruolo…”, progettata e pensata in sinergia con i miei alunni secondo la metodologia.
Durante la sua realizzazione (quarta fase: sperimentare) non ho avuto alcuna incertezza, le attività ricevevano nuovi e continui stimoli dal grado di soddisfacimento degli alunni, delle famiglie e dall’attenzione dimostrata dalle mie colleghe che hanno partecipato alle “sessioni di lavoro”.
Le ricadute in termini di competenze mi hanno convinto della bontà dell’esperienza, per questo motivo ho ritenuto di proseguire e approfondire ulteriormente l’esperienza didattica nel corrente anno scolastico.
Ora sono qui per fornirvi il supporto e i giusti input guidandovi nel percorso che vorrete intraprendere insieme a Grazia, Flavia, Enrica.
Non vi resta che procedere con la registrazione e inserire una vostra presentazione nel forum di supporto.
Vi aspettiamo numerosi/e!!!

http://www.anp.it/anp/doc/anp-e-fondazione-telecom-italia-lanciano-l_iniziativa-a-premi-_innovative-design-contest_

0 Commenti

mer

24

dic

2014

Buone feste

Vi auguro di trascorrere un sereno Natale e felice Anno Nuovo!

L'appuntamento con i miei post è per il 2015! 


mer

10

dic

2014

Innovative Design Contest

In questi giorni è stato annunciato sul sito dell'ANP in collaborazione con Telecom l'Innovative Design Contest, che intende promuovere la diffusione del Service Design Thinking in tutti gli ordini di scuola come pratica didattica efficace e coinvolgente.

I docenti si devono iscrivere entro il 15 gennaio 2015 per poter partecipare. Sul sito di innovazioneinclasse sono disponibili tutti i materiali per poter avviare la sperimentazione. Saranno organizzati degli specifici seminari per spiegare la metodologia e per fornire supporto ai docenti che parteciperanno al Contest.

Clicca sui link sopra per avere maggiori informazioni.

0 Commenti

dom

30

nov

2014

A scuola con OneNote

Le attività collaborative che i miei alunni svolgono quotidianamente in classe prevedono da circa una settimana l’uso di OneNote. Eravamo alla ricerca di uno strumento comune da utilizzare sulla LIM, sui pc, sui notebook, sui tablet e sugli smartphone.

La nostra scelta è caduta su questo software per diversi motivi: la possibilità di gestire diverse informazioni su uno stesso file, di inserire link esterni o interni al documento, di aggiungere video, note audio, immagini o ritagli di schermata, di disegnare con gli strumenti messi a disposizione dal programma. Inoltre il file realizzato può essere facilmente condiviso e ogni studente del gruppo di lavoro può apportare delle modifiche e visualizzarle anche senza essere collegato in rete.

 La struttura a blocchi suddivisa in sezioni consente di organizzare in maniera efficace tutte le informazioni e di rintracciare tutto quello che occorre per l’attività.

Vi consiglio di provare questo strumento utilissimo, molto immediato e aspetto non trascurabile molto apprezzato dai ragazzi.

Il link alla risorsa:http://www.onenote.com/




 


0 Commenti

sab

22

nov

2014

Innovative Design: esperienze e future prospettive

Vi invito a leggere l'articolo presente sul numero in distribuzione del mensile Tuttoscuola (n. 546 novembre 2014) di Licia Cianfriglia, vicepresidente Anp e responsabile del progetto che illustra obiettivi, primi risultati, esperienze finora condotte e future prospettive del progetto Innovative Design.

Ecco il link:

http://www.innovazioneinclasse.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=24&Itemid=357

0 Commenti

dom

09

nov

2014

Un discorso... coeso

Non sempre i nostri alunni conoscono il significato di testo coeso. 

Un testo scritto non deve essere solo completo e compatto, ma anche coeso, cioè unitario e tenuto insieme da legami linguistici. Quando un testo è coeso il discorso fila liscio senza salti.

Per ottenere un buon testo è necessario utilizzare in modo appropriato le concordanze grammaticali, i connettivi e i sinonimi.

Le concordanze grammaticali prevedono accordi di genere, di numero e di tempi verbali. 

Attenzione pertanto al piano temporale e a collocare le azioni nel tempo corretto.

I connettivi hanno la funzione di legare insieme le frasi e i periodi all'interno di un paragrafo. Possono essere di diversi tipi: preposizioni, congiunzioni e avverbi.

dom

09

nov

2014

I materiali del seminario 

Se volete ascoltare le tematiche che sono state sviluppate durante il seminario "Innovare i processi educativi: esperienze a confronto" vi invito a vedere i video realizzati.



Prima parte:

leggi di più 0 Commenti

mer

29

ott

2014

Risorse per la flipped classroom

La strategia della classe capovolta mi ha visto coinvolta direttamente con la preparazione e la realizzazione di due video sul sito di Explee.

Nel primo video ho raccontato brevemente la struttura della favola e nel secondo la struttura del mito.

Successivamente alla visione del video dedicato alla favola in classe abbiamo dato vita a sessioni di scrittura creativa. Inizialmente i miei alunni si sono esercitati con il completamento di semplici favole e nell'individuazione di alcune categorie grammaticali. In seguito hanno creato delle favole interagendo tra di loro in piccoli gruppi. A breve ci cimenteremo con il mito... 

Ecco i video:

0 Commenti

dom

19

ott

2014

"Lessicando e favoleggiando"

Questo è il titolo del progetto che vede i miei alunni protagonisti del loro percorso di apprendimento. Fin dai primi giorni di scuola abbiamo cominciato tutti insieme ad elaborare il nostro prototipo con il Service Design Thinking. In italiano abbiamo cominciato a sperimentare con la strategia della classe capovolta. Pertanto insieme abbiamo creato la classe che abbiamo chiamato "La nostra classe" e alcuni genitori si sono iscritti per partecipare come osservatori. 
Da parte mia ho cominciato a preparare alcuni video e diversi sondaggi, che ci hanno permesso di costruire il profilo di un lettore di 11 anni e tracciare una mappa mentale su quali siano le caratteristiche di una lettura efficace.

Alla prossima...

0 Commenti

dom

05

ott

2014

Un racconto lungo... un tweet

Prima di cominciare a scrivere un racconto è necessario concentrarsi sul titolo, inventare i personaggi, dare loro un nome, immaginare i luoghi e il tempo.

Decidiamo che cosa raccontare nell'introduzione, nello svolgimento e nella conclusione. Stendiamo uno schema iniziale aiutandoci con delle semplici domande. 

Introduzione: Chi sono i personaggi? Dove è ambientato il racconto? Quando si svolgono i fatti? Come vivono i personaggi?

Svolgimento: Che cosa turba l'equilibrio iniziale? Quali sono le conseguenze? Che cosa succede dopo?

Conclusione: Come si ricompone o si crea un nuovo equilibrio?

 

Invitiamo i nostri alunni a scrivere un brevissimo racconto (140 caratteri ovvero la lunghezza di un tweet) che dovrà comprendere un'introduzione, uno svolgimento e una conclusione e chiediamo loro di inviare il messaggio sulla piattaforma in uso.

0 Commenti