F A N T A S C R I V E N D O 

è il sito dove fantasticareavventurarsi in narrazionitrovare i giusti attrezzi per scriverecreareraccontareillustrare 

vicendevolmente esperienze narrative e diverse opportunità.

Il testo espositivo

Il testo espositivo ha lo scopo di fornire dati precisi, corretti e completi per soddisfare le esigenze del lettore in cerca di informazioni. 

Il linguaggio usato è standard con l'aggiunta di alcuni termini specialistici. Esempi di testo espositivo sono i manuali scolastici, alcuni articoli di giornale, le relazioni, le guide turistiche, ecc..

Prima di cominciare a scrivere è opportuno individuare l'argomento con esattezza, vagliare le fonti, raccogliere tutte le informazioni e ordinarle in una scaletta, dichiarare le fonti.

Si può scrivere il proprio testo facendo riferimento a vari criteri:  temporale, tipologico, analitico, causale, di confronto.

Ricordati di scrivere organizzando il testo in tre parti (introduzione - parte centrale - conclusione), di servirti di uno stile impersonale e oggettivo e di un linguaggio specialistico.

0 Commenti

Il dizionario del ritratto

Ecco una breve guida per descrivere con efficacia il  personaggio di un racconto.

0 Commenti

Ripensare la didattica

Nelle aule sempre più digitali ogni docente è chiamato a ripensare la propria metodologia e a modificarla tenendo conto delle specificità dei propri discenti. Applicando la metodologia del Service Design Thinking siamo in grado come docenti di scardinare la diffidenza dei discenti coinvolgendoli in modo attivo nel processo di apprendimento (Design partecipativo).

Partecipa e riprogetta insieme a noi la classe per rispondere in modo più efficace alle esigenze dei tuoi studenti.

Clicca sul link e iscriviti ai corsi:

http://www.anp.it/anp/doc/_competenze-digitali-per-la-didattica_---nuovo-percorso-formativo-online-per-docenti

0 Commenti

Apprendere con il Service DesignThinking

Venerdì scorso ho presentato le attività che ho realizzato insieme ai miei alunni nell'anno scolastico 2014/2015 con la metodologia del Service Design Thinking e la strategia della classe capovolta.

Gli alunni attraverso le fasi del metodo e specifici tool hanno progettato il percorso di apprendimento, strutturato sulla base dei loro bisogni, e hanno scelto gli strumenti più adatti per la sua realizzazione.

La configurazione dell'aula è stata modificata e strutturata a seconda di specifiche esigenze formative espresse dai ragazzi.

Trovate le slide del mio intervento a questo link:

http://www.slideshare.net/fantascrivendo/apprendere-con-linnovative-design-unesperienza-di-classe-capovolta

0 Commenti

Racconti di fantasmi

Il racconto di fantasmi narra una vicenda irreale senza soluzione dai contorni misteriosi e soprannaturali. La trama è ricca di colpi di scena e prevede atmosfere dalle particolari suggestioni che sono in grado di coinvolgere emotivamente il lettore.

I personaggi non sono molto numerosi, ma sono ben caratterizzati dal punto di vista comportamentale, morale e psicologico.

L'ambientazione è notturna e si sviluppa in luoghi chiusi (case abbandonate, castelli diroccati) o in luoghi aperti (strade, cimiteri, giardini).

La narrazione si può svolgere in prima persona (narratore interno) o in terza persona (narratore esterno).


0 Commenti

Capovolgiamo i complementi

L'apprendimento capovolto è una modalità per abbattere l'apprendimento tradizionale e incorporare le tecnologie nei processi di apprendimento in modo efficace.

Questo è uno dei tanti video che ci guiderà per apprendere la sintassi in modo significativo e per svolgere le attività in classe sulla base degli interessi e delle attitudini dei miei alunni. 

0 Commenti

Microsoft Edu Day

Il primo di dicembre parteciperò all'evento organizzato dalla Microsoft EDU day.

Presenterò un'esperienza realizzata nell'anno scolastico 2014/2015 insieme ai miei alunni.

Vi aspetto a Roma.

Questo è il link per iscrivervi:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-microsoft-edu-day-19378496605?ref=ebtnebregn

#faigrandicose

0 Commenti

La descrizione

Non esistono delle regole che ci aiutano a determinare l'ordine preciso delle informazioni relative alla descrizione di una persona. Spesso la descrizione ci fornisce delle informazioni di carattere anagrafico inerenti l'età, il nome, i familiari, ecc. e successivamente si sofferma sull'aspetto fisico, per concludere con i dati del carattere. Ricordiamoci che la descrizione di una persona non può procedere senza un criterio, ma deve fornire al lettore un percorso efficace e rappresentativo.

0 Commenti

Chi è il docente Innovative Design

Il docente Innovative Design ridisegna l'apprendimento e lo spazio dell'aula esplorando insieme ai suoi alunni le opportunità, selezionando le idee vincenti per affrontare la sfida, costruendo uno storyboard delle attività e sperimentando quanto programmato. 

Questo è quanto faccio ogni giorno con lo stesso entusiasmo dei miei alunni, che mi accolgono con un sorriso in classe e sono pronti ad affrontare nuove sfide per diventare cittadini responsabili del loro domani.

Per saperne di più vi invito a consultare le slide del mio intervento "Ridisegnare l'apprendimento grazie all'Innovative Design", Iglesias il 30 ottobre 2015 presso l'I.I.S. "Asproni - Fermi" di Iglesias, seminario "Per una didattica a bassa direttività".

Ecco il link:

http://www.slideshare.net/fantascrivendo/ridisegnare-lapprendimento-grazie-allinnovative-design

0 Commenti

App...rendere collaborando

Spesso mi sono espressa a vantaggio di una scuola in grado di favorire l'uso degli strumenti multimediali all'interno della classe. Il metodo di apprendimento e insegnamento che ho sperimentato da giovane, quando sedevo sui banchi di scuola, non è più adatto alle richieste e al modo di interagire degli alunni con la realtà. 

Trasportare gli strumenti dei linguaggi informali all'interno della classe ci offre la possibilità di comunicare e lavorare con gli alunni dando vita ad un interessante corso multimediale.

Noi, come insegnanti, non possiamo prescindere dal possedere una qualificata consapevolezza d'uso. E' necessario provare, riprovare e farsi guidare un po' dall'istinto senza dimenticare il fatto che i nostri alunni ci aiuteranno volentieri. I processi di apprendimento/insegnamento sono efficaci solo se si persegue un intento comune attraverso la condivisione e la collaborazione. 

http://www.slideshare.net/fantascrivendo/apprendere-collaborando

0 Commenti

App... e Innovative Design

Questo venerdì, 23 ottobre 2015, racconterò come utilizzare le app per la costruzione di uno scenario efficace di apprendimento avvalendomi della testimonianza di un'attività pratica realizzata in classe con i miei alunni.

Il 30 ottobre, sempre di venerdì, illustrerò le caratteristiche della metodologia del Service Design Thinking e tratteggerò la figura del docente Innovative Design.

Entrambi gli interventi si terranno presso l'Istituto di Istruzione Superiore Minerario "G.Asproni-E. Fermi" a Iglesias.

0 Commenti

Il linguaggio del testo descrittivo

Il testo descrittivo assume delle caratteristiche linguistiche proprie del genere sul piano dei tempi verbali, del lessico e dei connettivi.

La descrizione ha un suo tempo base: il presente e l'imperfetto.

Il presente viene impiegato nelle descrizioni scientifiche per rimarcare la validità oggettiva di quanto narrato.

L'imperfetto, che ha un valore durativo, viene usato nelle descrizioni letterarie.

La precisione lessicale è fondamentale per una maggiore veridicità e corrispondenza tra l'oggetto della descrizione e la sua rappresentazione linguistica. Pertanto il linguaggio è preciso, accurato, ricco di espressioni che  danno vita a effetti visivi.

Nei testi descrittivi è frequente l'uso dei connettivi che consentono di stabilire relazioni spaziali e logiche tra le diverse parti del testo.

0 Commenti

Mettiti alla prova con il testo espositivo

Il testo espositivo ha come finalità quella di informarci su un argomento specifico. 

Le informazioni al suo interno possono essere organizzate secondo un ordine cronologico o logico (concatenazione di argomenti).

Sono presenti riferimenti specifici come date, sigle, nomi. 

Il linguaggio è preciso, oggettivo e funzionale in base al tipo di argomento trattato (storico, geografico, scientifico, informatico, ecc.).

Chiediamo ai nostri alunni di svolgere questo semplice esercizio: "Prova a scrivere un testo espositivo seguendo l'ordine cronologico da pubblicare sul blog di classe per raccontare la storia della tua scuola".

0 Commenti