F A N T A S C R I V E N D O 

è il sito dove fantasticareavventurarsi in narrazionitrovare i giusti attrezzi per scriverecreareraccontareillustrare 

vicendevolmente esperienze narrative e diverse opportunità.

Discorso diretto o indiretto, quale preferire?

Quando si predispone un discorso diretto le parole colpiscono immediatamente l’attenzione del lettore. Nel discorso diretto i personaggi di una storia esprimono le loro emozioni, raccontano i loro pensieri con grande vividezza.

Chi scrive spesso si serve del discorso indiretto per riportare le parole e i pensieri dei personaggi nelle parti descrittive e riassuntive di un testo.

Ma come si costruisce il discorso diretto o indiretto?

Guarda sul canale YouTube il video preparato per i miei studenti.

https://youtu.be/-eB-JlEeYM4

Buone Feste

Auguro un sereno Natale e un felice Anno Nuovo ai visitatori di Fantascrivendo.

Da gennaio tenete d'occhio il sito... tante novità e una nuova veste grafica e soprattutto articoli ogni settimana.

Ho deciso infatti di trovare il tempo per riprendere a scrivere e tenervi aggiornati sulle sperimentazioni che sto svolgendo in classe e personalmente!

Intanto un piccolo assaggio con questo cartoncino di auguri :-)

Riprendiamo con gli articoli...

Esperienza di creazione di un parco naturale in edMondo
I care the world

Sono stata assente dal blog da luglio per vari motivi, da una parte la necessità di riposarmi e al rientro a scuola la predisposizione di nuovi e innovativi progetti di apprendimento.

Ho avuto l'opportunità di presentare a Piacenza, in occasione dell'evento Scuola & Virtuale, il parco naturale progettato e realizzato dai miei ex-studenti della Classe 3B Scuola Secondaria di primo grado. Questa attività si è intrecciata alla costruzione e analisi di testi espositivi, argomentativi, persuasivi e descrittivi. 

Gli studenti hanno partecipato alla predisposizione degli ambienti per gruppi flessibili con uno scambio e reciproco arricchimento in fatto di competenze.

Ecco alcune immagini. Vi invito a visitare il mio canale YouTube per consultare alcuni video relativi alla realizzazione dell'esperienza.

 

Un anno intenso

È stato un anno particolarmente intenso ma ricco di soddisfazioni per i risultati raggiunti dai miei studenti.

La Skype Collaboration sull'acqua ha dato vita a significative collaborazioni che proseguiranno nel prossimo anno scolastico. Le prenotazioni sono già tantissime per le sessioni di gemellaggio a settembre. 

Qui il link del progetto:

https://education.microsoft.com/water

Segnalo inoltre la menzione speciale ricevuta dalla Galleria Nazionale delle Marche per la partecipazione al progetto "Raffaello in Minecraft".

Qui il link per visitare on line quanto realizzato dai miei studenti:

https://skfb.ly/6LnQX

In attesa di rivederci a settembre vi auguro "Buone vacanze"!

LA COMPLESSITÀ COME OPPORTUNITÀ A SCUOLA

Vi invito a partecipare al Workshop gratuito organizzato nell’ambito della First International Conference della rivista Scuola Democratica

LA COMPLESSITÀ COME OPPORTUNITÀ A SCUOLA

7 giugno 2019 ore 15.00-18.00

presso l'Università di Cagliari - Aula 1A Studi Umanistici, corpo aggiunto Via Is Mirrionis, loc. Sa Duchessa.

Sarà rilasciato attestato di partecipazione da Dirscuola, Soc. Coop. a.r.l. ente accreditato per la formazione del personale della scuola ai sensi della Direttiva MIUR n.170/2016.

Qui il link per procedere all'iscrizione https://www.anp.it/nonelencate/scuola-democratica-first-international-conference-la-complessita-come-opportunita-a-scuola/

 

#nomoreplastic

È passato un po' di tempo dall'ultimo post. Ho partecipato l'8 aprile al Microsoft Edu Day e in questo periodo ho lavorato con i miei studenti su vari progetti. Tra questi vi voglio segnalare l'impegno dei miei alunni nei confronti dell'ambiente e in particolare del mare.

Questa è una realtà che ci circonda nel vero senso del termine e soprattutto la percentuale di plastica presente nel Mare Mediterraneo e nei suoi abitanti i pesci.

Dal 22 aprile stiamo collaborando al progetto #nomoreplastic di Koem Timmers insieme alle altre scuole partecipanti.

Ho condiviso in rete alcuni dei materiali preparati dalle mie classi. 

Inserisco il riferimento al sito del progetto https://no.moreplastic.info/

Qui i link dei due video pubblicati sul canale YouTube di Fantascrivendo

il primo riguarda la giornata della Terra

https://youtu.be/cmxyS5uAWFE

il secondo riassume per grandi linee le ricerche effettuate dagli studenti

https://youtu.be/JNbj7wr9ILU

A presto!

Ambienti digitali innovativi, cambiare si può

Vi invito a partecipare all'evento "Ambienti  digitali innovativi, cambiare si può" che si svolgerà mercoledì 20 marzo a partire dalle ore 15:00 a Sestu.

In programma numerosi workshop... io presenterò "Skype in The Classroom".

Questo il link per consultare il programma e iscriversi:

 

La scrittura in breve

Come si scrive un testo?

Quali sono le tecniche più adatte per persuadere il lettore della bontà delle vostre affermazioni?

Vi invito a leggere il percorso proposto qui sotto per costruire un testo efficace e coeso.

Parole piene e parole vuote

Mani di un bambino con parole
Parole

Quando pronuncio la parola albero nella mia mente si materializza l'immagine di una pianta legnosa più o meno grande che si trova nel mio giardino. L'insieme di queste informazioni costituisce il significato della parola albero.

Se invece pronuncio o ascolto una parola come ma, però, la non visualizzo nulla perché queste parole non hanno un significato autonomo. 

Pertanto nella lingua italiana possiamo distinguere due grandi gruppi di parole: le parole piene con un significato proprio e di senso compiuto e le parole vuote che acquistano significato se associate ad altre parole piene o se vengono utilizzate all'interno di una frase.

Un esempio per tutti: l'articolo "la" è una parola vuota ma se accanto scrivo la parola "casa" acquisisce una sua valenza.